Twitter, se la comunicazione supera il social

Twitter_GWI_2013_page_001

Tutti conoscono Twitter. E Twitter conosce tutti. O così sembra.
Se infatti la comunicazione è diventata globale, e i social network fanno parte della quotidianità di milioni di persone e di aziende, uno strumento come Twitter non può che essere parte integrante del mondo dell’informazione.
Nei 140 caratteri di ogni “tweet” ognuno afferma ciò che vuole, interagisce con amici, conoscenti e/o clienti, e la possibilità di citare personaggi del mondo politico o dello spettacolo può sembrare che la democrazia del web sia cosa fatta.

In realtà molte insidie si celano dietro le apparenze: prima su tutte l’efficacia che possano avere tali strumenti di microblogging, sia per le persone che per le aziende.
Prendendo queste ultime come esempio, troviamo che praticamente ogni società (dalle minuscole alle immense dimensioni) è presente su questo social network. Segue probabilmente i suoi clienti e i suoi concorrenti principali, oltre che canali istituzionali in base ai quali ha la possibilità di tenersi informata. Nonostante la possibilità di informare istantaneamente i propri follower sul cosa si sta facendo, Twitter non ha la stessa efficacia di una pagina Facebook seguita da molti clienti, e questo per un problema di base: l’affollamento!

Per questo motivo, ecco una sintesi delle migliori regole di “twitting”:

Scegliere bene il nome del proprio account, prestando attenzione all’immagine e alla descrizione del proprio profilo (perché la prima impressione conta!)

– Dato che Twitter permette di interagire istantaneamente, è bene invitare i propri follower a rispondere, consigliare, domandare, e non fermarsi a frasi-spot

Essere sè stessi è la migliore azione da fare per essere percepiti come “reali” sui social network. Per quanto un’affermazione del genere possa risultare bizzarra, le persone vogliono interloquire con persone (o aziende) reali, non fittizie.

Usare l’umorismo e le immagini è fondamentale, perchè il web ha un taglio decisamente più informale rispetto ai classici strumenti d’informazione

– Scegliere sempre il momento giusto per i propri tweet: non tutti gli orari vanno bene per lo stesso pubblico, e annunciando un grande evento alle 3 di notte.. si rischia di restare da soli!

the state of social media 2013_00100Ma Twitter è presente nella quotidianità di ciascuno di noi anche attraverso altre forme. Ogni Ministero, ad esempio, ha un proprio account a cui affida le ultime novità, così come la stragrande maggioranza dei politici di tutto il mondo. Le campagne elettorali sono ormai dominate dai tweet, così come le grandi manifestazioni.
Se le Primavere Arabe sono state presentate come la vera dimostrazione delle possibilità di un social network come Twitter, potendo informare all’istante tutto il mondo, è anche vero che i 140 caratteri a disposizione di ognuno sono ormai una sorta di “appendice comunicativa”: negli scontri di Istanbul dei giorni scorsi, ad esempio, l’oscuramento dei social network è stato uno dei primi provvedimenti presi dal Governo per limitare la possibilità che la manifestazione dilagasse.

Twitter, così come molti altri social network, rappresenta perciò una grande possibilità di comunicazione. Ha, però, proprie regole da seguire, perché sia efficace e utile. Rappresenta inoltre una grande possibilità di lavoro, dato che sono già migliaia le persone che lavorano unicamente sui social network.

Il valore di Twitter è stato stimato intorno agli 8,4 miliardi di dollari. Nel 2012 ha raggiunto i 500 milioni di iscritti e 200 milioni di utenti attivi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...