Energia, Londra punta tutto sul fracking

v2-Fracking_BalcombeDavid Cameron, pochi giorni fa, ha confermato la sua linea politica in tema energetico: il “fracking” sarà strategico per l’Inghilterra nei prossimi anni. Perchè occuparcene? Intanto perchè la politica energetica degli Stati è oggi più che mai centrale per le questioni correlate, dalla politica estera alla difesa di ogni nazione, e in secondo luogo perchè si parla di tecnologia e comunicazione.

Il fracking, dice Wikipedia, è “lo sfruttamento della pressione di un fluido, in genere acqua, per creare e poi propagare una frattura in uno strato roccioso. La fratturazione viene eseguita dopo una trivellazione entro una formazione di roccia contenente idrocarburi, per aumentarne la permeabilità al fine di migliorare la produzione del petrolio o dello gas da argille contenuti nel giacimento e incrementarne il tasso di recupero Sparata ad altissima pressione, questa miscela rompe le rocce che imprigionano il gas e lo portano in superficie“.

Il problema di questa tecnologia è la non assoluta sicurezza che il processo non crei danni ambientali anche notevoli, e anche tra i tories iniziano a spiccare le voci contrarie al piano di Cameron. In Gran Bretagna il dibattito sul fracking è diventato comune quando, alla fine di luglio, la società Cuadrilla ha iniziato a cercare il gas in un lotto che le è stato assegnato nel West Sussex. Il territorio, circondato dai boschi e dai campi coltivati, ne ha ovviamente risentito, soprattutto in termini di immagine e di preoccupazione degli abitanti. Nel villaggio di Balcombe sono arrivati ingegneri e operai della società britannica, per cercare le rocce per iniziare a trivellare.

Immediatamente è nato un campeggio di ecologisti contrari al progetto, accorsi da tutto il Paese. La catena di cosmetici Lush, famosa in tutto il mondo e con oltre 100 negozi nel Regno Unito, ha finanziato la protesta con 20mila sterline, assegnando addirittura 4 dipendenti alla campagna “Frack Off“.

Per il momento non si sono registrati momenti di tensione, e solo 30 manifestanti sono stati fermati prima di essere rilasciati. Ma le trivelle stanno iniziando a minare la consistenza stessa del governo. Il Ministro dell’Energia, favorevole al progetto, ha anche ammesso pubblicamente: “Presto sarà un problema, perché noi daremo permessi in Dorset, Hampshire, nel Sussex, fino al Surrey e anche nella mia contea del Kent. Ma poi cosa succederà con gli elettori se magari vedranno una bella crepa nel salotto di casa?“. Non proprio una fiducia massima nel progetto.

Il dibattito sulla tecnologia del fracking si infiamma, è proprio il caso di dire, sulle flares, ovvero la possibilità che fiamme del gas possano essere bruciate in cielo perchè impossibili da gestire. La Cuadrilla e le altre società che hanno iniziato le esplorazioni stanno conducendo solo i primi test. Tuttavia il presidente del partito LibDem, Nick Clegg, alleato di governo di Cameron, (alleato di governo) si è già detto contrario, mentre Lord Howell di Guildford, suocero del cancelliere dello scacchiere George Osborne, ha detto che il fracking “dovrebbe essere confinato soltanto nelle lande desolate del Nord-est dell’Inghilterra“.

La questione, oltre che di estremo interesse politico ed energetico, ha sicuramente dei risvolti importanti per quanto riguarda la connessione tra le decisioni della politica e l’impressione sulla popolazione. In Italia sappiamo bene che i progetti sul TAV, sul Terzo Valico o sui gassificatori si fermano alla superficie, e nessuno sembra intenzionato a mettere sul tavolo dei numeri, per discutere razionalmente dei problemi strutturali. Sarà così anche dall’altra parte della Manica?

Annunci

One thought on “Energia, Londra punta tutto sul fracking

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...