Energie rinnovabili, l’Europa si prepara alle prossime sfide

1535481_10152144861672597_1873423594_n

«Renewable Energy and Fossil Fuels in 2020 and beyond. Friends or foes?» Questo il titolo del convegno a cui abbiamo partecipato martedì 21 a Milano, all’Università Bocconi. Il tema di certo è interessante. Qual è la situazione del mercato energetico europeo in questo momento? Fino a che punto energie rinnovabili e combustibili fossili possono davvero coesistere in un sistema integrato? Non senza sorprese abbiamo scoperto dati davvero interessanti.

Il convegno, organizzato da Société Générale e da ACER – Agency for the Cooperation of Energy Regulators, si è sviluppato con la partecipazione di numerosi relatori italiani ed europei.

Michele Polo, IEFE and ENI Chair in Energy Markets, e Sylvain Megarbane, Société Générale, hanno introdotto la questione principale: quali sono i dati relativi all’avanzamento del mercato energetico europeo correlati alla diffusione delle rinnovabili? E in che modo queste energie possono essere una reale fonte di approvvigionamento per le nazioni europee?

«Il mercato interno dell’elettricità», spiega Megarbane, «è composto da alcuni fattori tra cui la capacità di allocazione delle risorse a lungo termine. Gli impianti eolici in Germania si stanno incrementando. Le sfide sono rappresentate da 3 grandi componenti, ovvero l’affidabilità, la possibilità reale di previsione e la stabilità. Se l’affidabilità dipende dalla scarsa garanzia della disponibilità e da limitate possibilità di contribuzione all’adeguamento, la previsione dipende dal fatto che sia molto complicato prevedere esattamente tempo e possibilità di utilizzo delle risorse, e che sia complicato addurre aggiustamenti in tempo reale».

Concorda sul punto anche Alberto Pototschnig, affermando che «la stabilità, infine, è un’utopia in questo campo, date le significative variazioni nel prodotto e il fatto che essa stessa richieda un sistema più flessibile».

Gli interventi hanno ripreso i principali attori europei, dalla Francia all’Italia, dalla Spagna alla Gran Bretagna, osservando come, anche se in maniera diversa, gli enormi incentivi nei confronti delle energie rinnovabili abbiano di fatto saturato il mercato, rendendo paradossalmente più appetibile l’utilizzo di combustibili fossili come il carbone. «Possiamo disporre di migliori previsioni ma esistono aspetti non prevedibili», afferma Richard Green, dell’Imperial College. «La stabilità richiede un sistema flessibile. Le altre sfide sono rappresentate da un migliore funzionamento dello shift da utilizzare nel tempo reale, una gestione dell’efficienza, un mercato giornaliero e day-ahead, un’efficacia sui mercati di bilanciamento, oltre a meccanismi di remunerazione della capacità. Si può davvero costruire un mercato dell’elettricità europeo?

La questione energetica non rappresenta soltanto una sfida per l’indipendenza, ma concerne ormai tutti i campi della gestione degli affari esteri. Cambiamento climatico, certo, ma non solo. Le energie rinnovabili e il loro effettivo utilizzo sono la chiave che apre le porte del futuro stesso della geopolitica mondiale.

Qui di seguito potete trovare tutte le slide (cliccando sul nome del relatore). Buona lettura!

he Regulatory PerspectiveAlberto Pototschnig, ACER

The Academic Perspective
Chair
Arturo Lorenzoni, IEFE Università Bocconi

The British Electricity Market, Richard Green, Imperial College
The German Electricity Market, Karsten Neuhoff, DIW Berlin
The Spanish Electricity Market, Carlos Batlle, Universidad Pontificia Comillas
The Italian Electricity Market, Matteo Di Castelnuovo, IEFE Università Bocconi
ConclusionsPippo Ranci, Università Cattolica del Sacro Cuore

Round Table: The View of the Industry
ChairAlberto Ponti,  Société Générale
Speakers:
Francesco Amadei, Enel Distribuzione
Sabine Augustin, E.ON Global Commodities
Paolo Pollesel, Eni
Fabrizio Rinaldi, Edison
Peter Styles, EFET
Graham Weale, RWE

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...