Come lavorare meglio in 21 semplici passi

zgzSul web girano miliardi di pagine, tra cui migliaia e migliaia consigliano metodi miracolosi per la lettura e l’apprendimento, lo studio, la produttività. Noi abbiamo selezionato 21 semplici e fondamentali passi che ognuno può fare per migliorare il proprio lavoro, la propria qualità della vita, e di conseguenza anche quella degli altri. Il primo? Impara a dire di no.1) Completa gli impegni importanti prima di tutto il resto

Questa è la regola d’oro della gestione del tempo. Ogni giorno identifica le due o tre attività più importanti, e metti quelle davanti al resto. Finito quelle, avrai il resto del giorno a disposizione per attività meno pesanti.

2) Impara a dire “no”

Essere egoisti? Ci hanno insegnato che è qualcosa di sbagliato. In realtà se uno pensa prima a se stesso (senza escludere gli altri), riesce a migliorare la propria vita e a pensare più lucidamente alle soluzioni migliori per chi gli vive intorno. Gestisci il tuo tempo imparando a dire “No”.

3) Dormi almeno 7-8 ore

Banale, certo. Ma il corpo e la mente hanno bisogno di riposo per assimilare informazioni e rigenerare le forze. Non sottovalutare il sonno. Dopo un buon riposo si è molto più produttivi, e potrai ottimizzare il tuo tempo.

4) Concèntrati

Fissa dei paletti agli orari, non lasciare che il telefono ti distragga ogni due minuti, fissa l’attenzione su quello che fai. Questa regola è la parte fondamentale non soltanto per chi lavora, ma anche per chi studia. Otto ore distratte valgono quanto tre ore concentrate. Preferisci buttare una giornata o rispondere a Whatsapp?

5) Comincia subito, non procrastinare

«Gli svizzeri sì che sono precisi. Gli italiani, invece..». Sfatiamo il mito: mettiti a lavorare subito su una nuova occupazione o concentrati sull’obiettivo che hai da tempo. Migliorerai produttività, tempo e soddisfazione. Procrastinare non serve se l’obiettivo è vicino, mentre è utile solo dopo aver deciso che quell’attività è davvero poco importante.

6) Non ti perdere nei dettagli

Ognuno vuole che il proprio lavoro sia ben fatto, che sia costruito bene, disposto nella maniera giusta, raccontato con passione. Dimentica quel post-it che avevi attaccato chissà dove e lascia perdere la presentazione in formato Century Bold. L’importante è che il messaggio che passi sia chiaro, deciso e sensato. Cura la forma, ma ancora di più la sostanza.

7) Fai diventare le cose difficili in abitudini

Quando si impara a guidare sembra impossibile che tutti ci riescano con naturalezza. Cambio, frizione, guarda la strada, gli specchietti sono sistemati bene? Accelera, no frena, la freccia! Poi diventa tutto più facile, come mai? Il cervello funziona come un motore diesel per i compiti gravosi. Più è complicato e più si attiverà la funzione “Pilota automatico” quando diventerà routine.

8) Gestisci il tuo tempo

Compra un metronomo, scarica una app, imposta una sveglia. Ma non farti mangiare il tempo da internet, dalla mail, dai giochi. Scegli con cura molte pause se necessario, ma che il tempo dedicato al lavoro sia utilizzato per quello e soltanto per quello.

9) Datti delle scadenze

Idem come sopra. Gestisci il tuo tempo nel migliore dei modi, ma crea delle barriere mentali alle tue attività. Non perdere ore di vita, scegli come e quando attivarti.

10) Fai una pausa

E’ provato che due, tre, quattro ore consecutive in un’aula lascino soltanto una gran fatica nella mente degli studenti. Dopo i 40 minuti l’attenzione cala vistosamente. Fai cinque minuti di pausa totale dopo 40 di lavoro. Ogni due ore, fai un quarto d’ora di relax. Migliorerà le tue performance.

11) Evita il minestrone

Non quello della mensa o di casa. Il “Minestrone” è la commistione di tutte le idee, i pensieri, i desideri e le preoccupazioni. Dividi la tua mente in settori. Cose importanti, Casa, Famiglia, Lavoro, Amici, Vacanze. Risolvi un problema alla volta, non potrai risolverli mai tutti insieme.

12) Fai sport e mangia bene

Altra banalità? No, è la base. Mens sana in corpore sano. Bisogna aggiungere altro?

13) Fai di meno

Non è facile per tutti, chiaramente. Dipende dal lavoro e dallo stile di vita, ma cercare di non farsi sopraffare dal “troppo” significa essere già a buon punto per la protezione dallo stress eccessivo.

14) Stacca la mente, ma non troppo

Dimenticarsi del lavoro completamente può essere un toccasana per il weekend e le vacanze, ma può anche provocare shock e stress al rientro. Se puoi, ragiona su poche e piccole questioni lavorative mentre sei in vacanza. Solo ogni tanto. Vedrai tutto in un’altra ottica.

15) Organìzzati

Ecco un’altra base. Se Roma non è stata costruita in un giorno, lo sbarco in Normandia non è stato improvvisato. Trova il tuo sistema organizzativo e seguilo ciecamente.

16) Fai qualcosa nelle attese

In coda alla posta, in banca, al semaforo. Seduti alla scrivania, in attesa che arrivi una mail o na telefonata. Perdiamo tantissime ore aspettando. Sviluppa questo tempo morto in qualcosa di piacevole. Libri, app, audiolibri, musica. Trova la tua passione e sfrutta il tempo di attesa.

17) Diventa un riccio

Esatto, siamo di nuovo alla concentrazione. Se pensi che la tua produttività migliori stando seduto in una stanza chiusa, fallo. Cerca il tuo spazio, il tuo tempo e la tua “bolla” di produttività.

18) Impègnati

Non devi massacrarti di lavoro, devi scegliere come fare per portare a casa il risultato, quale che sia. Un esame all’università? Un incontro con un cliente? Un compito per un superiore? Non conta. L’importante è non farsi scoraggiare e usare tutte le proprie capacità per ottenere il massimo risultato con il minimo spreco di fatica e tempo.

19) Dividi i compiti

Traccia delle linee tra le tue attività. Scegli quello che devi fare prima e non lasciarti andare al resto degli eventi. Non pensare al resto.

20) Trova il tempo per la quiete

Trova del tempo per respirare profondamente, per rilassarti nella calma. Poca teoria zen, parliamo delle basi dell’essere umano. Respira, bevi tanta acqua e calmati.

21) Elimina il superfluo

Se non è importante, eliminalo. Butta via quello che non ti serve e non ti ricorda nulla, fai spazio intorno a te. Trova il tuo ambiente e porta lì i tuoi impegni. Giocherai in casa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...