Mostrare i muscoli? Non sempre è la soluzione

Tra verità e leggende metropolitane, esistono alcune storie che possono essere utilizzate egregiamente per spiegare, in sintesi, cosa si intenda per comunicazione efficace. In questo caso, una portaerei americana, scortata da navi di pattuglia, aeronautica e sommergibili nucleari gioca a “chi si sposta per primo” con.. quella che pensa essere un’altra nave da guerra, spagnola. Che c’entra? Vediamolo insieme

Nella registrazione, si sente chiaramente il dialogo tra le due parti. In questo caso, essendo le due nazioni alleate, lo scambio di battute tra la flotta americana e la sua controparte spagnola è prima distaccata, poi secca e risentita. La flotta americana non ha nessuna intenzione di virare di 15 gradi a Sud per evitare la collisione, saranno gli spagnoli a doversi muovere. Questi, chiaramente, non cedono il passo. Ecco allora salire la tensione tra i due contendenti, e a quel punto è lecito aspettarsi, come puntualmente avviene, che il più forte mostri i muscoli.

Il Comandante della portaerei statunitense elenca nel dettaglio numeri e armi a propria disposizione, è convinto che nessuno possa tenergli testa, figuriamoci una nave spagnola! Ma ecco che.. il resto, lo scoprite soltanto ascoltando il video. Ciò che interessa a noi è un punto fondamentale: attenzione a capire bene chi abbiamo di fronte, perché forse neanche con tutta la forza del mondo si possono cambiare.. certe cose. Quello che conta è una sana dose di buon senso, chiarezza nella comunicazione e reale ascolto dell’altro!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...