“Se avessi la Bacchetta Magica farei..” – Francesco Ferrante

20110228055444_FrancescoFerrantePd

La Comunicazione Efficace è la ragione per cui è nato il nostro Blog. E vogliamo guardare alle positività e opportunità ancora tutte da cogliere. Prevalentemente in Italia. Abbiamo intervistato persone che sono esponenti di un’Italia che ci crede e che produce idee e non solo. Anche dall’Estero. Le domande, rigorosamente uguali per tutti, dovevano avere risposte il più stringate possibile e ricche di proposte concrete. Le abbiamo chiamate interviste con la Bacchetta Magica perché chi ha partecipato ha avuto modo di poter immaginare qualsiasi cosa avendo a disposizione tutto ciò che riteneva più opportuno. E poi, un bel tocco di Bacchetta Magica oggi farebbe proprio comodo, no? Questa seconda intervista, dopo Fulvio Briano, vede protagonista Francesco Ferrante, Direttore generale di Legambiente dal 1995 al 2007 e Senatore nella XV e XVI legislatura nelle fila del Partito Democratico, componente della Commissione Ambiente, Territorio e Beni Ambientale e della Commissione d’inchiesta sull’Uranio impoverito. Ha fondato nel Giugno 2013 assieme all’ex senatore PD Roberto Della Seta, un nuovo partito ecologista, Green Italia–Verdi Europei.

Francesco, domani ti svegli con la bacchetta magica e con un tutte le soluzioni possibili per rilanciare l’Italia

1) Le tre aree di intervento su cui agire e come (hai 140 battute per area di intervento)

 Puntare su Green Economy: rinnovabili, efficienza energetica, chimica verde attraverso riforma fiscale. Come seconda area di intervento dico grandi opere che servono all’Italia: difesa del suolo, mobilità nuova, depurazione acque attraverso intervento pubblico. Terza e ultima azione: uscire dall’illegalità combattendo contro criminalità organizzata e corruzione. Ridare dignità a politica come servizio alla collettività e come bene comune

2) Ambiente, sicurezza e produzione. L’equilibrio perfetto secondo te (in 140 battute)

Ambiente, sicurezza e produzione. Non sono più tre elementi da equilibrare, ma solo a partire dal primo si possono assicurare gli altri due

3) Tre cose concrete e fondamentali (opere, investimenti, cambiamenti) da iniziare ora

Stabilizzare gli eco-bonus per ristrutturazioni edilizie e non procedere per proroghe annuali.

Cambiare radicalmente strategia energetica, puntando su energia diffusa e rinnovabile oltre allo storage.

Nuove politiche nelle città: mobilità nuova, innovazione per Smart citizen

4) Parliamo di cultura. Tre interventi a costo zero (o quasi) per migliorare turismo, accoglienza, attività lavorative

Sulla cultura non si tratta di fare solo tre o quattro o cinque interventi, ma piuttosto di cambiare radicalmente approccio. Non si deve solo ribaltare “con la cultura non si mangia” ma introiettare nelle politiche concrete la valorizzazione del nostro inestimabile (nel vero senso della parola) patrimonio nazionale. Solo così si costruiscono lavoro ed economia

5) Almeno tre motivi di orgoglio nazionale

Un tessuto economico imprenditoriale, che nonostante sia pessimamente rappresentato, con le piccole e medie imprese ha tenuto in piedi questo Paese

La nostra grande bellezza ovviamente: paesaggio, cultura, territorio

Il terzo non lo trovo..

Annunci

3 thoughts on ““Se avessi la Bacchetta Magica farei..” – Francesco Ferrante

  1. Genova città di storia , di ardimento , di gloria , di tradizione , di esempio, di pensiero ,di spiccata Italianità , di lavoro produttivo , di grande umanità , di soluzione a chi a te si è rivolto
    con serietà ad un lavoro faticoso ma soddisfacente, Tutto questo è stato fattibile dalla fermezza e volontà di chi ci ha impostato nei decenni e secoli addietro, la tua grandezza,
    la tua bontà , la tua considerazione di soccorso, la tua integrazione tra l’uomo .
    la tua formidabile bellezza. Come mai pur apparente sempre bellissima come un roseto
    eternamente fiorito., passi inosservata , impoverita nelle tradizioni nelle risorse di lavoro
    che hanno fruttato benessere per i tuoi cittadini. Degrado visibile lo si vede nell’ambito
    delle riparazione Navali,fonte di alta qualificazione di maestranze tra tecnici e operai,
    decentrata ad una attività turistica invasa da singolarità comune.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...