“Se avessi la Bacchetta Magica farei..” – Marco Fanti

fanti1

La Comunicazione Efficace è la ragione per cui è nato il nostro Blog. E vogliamo guardare alle positività e opportunità ancora tutte da cogliere. Prevalentemente in Italia. Abbiamo intervistato persone che sono esponenti di un’Italia che ci crede e che produce idee e non solo. Anche dall’Estero. Le domande, rigorosamente uguali per tutti, dovevano avere risposte il più stringate possibile e ricche di proposte concrete. Le abbiamo chiamate interviste con la Bacchetta Magica perché chi ha partecipato ha avuto modo di poter immaginare qualsiasi cosa avendo a disposizione tutto ciò che riteneva più opportuno. E poi, un bel tocco di Bacchetta Magica oggi farebbe proprio comodo, no? Questa terza intervista, dopo Fulvio Briano e Francesco Ferrante, ha come protagonista Marco Fanti, 33 anni, dirigente sportivo e Presidente del Volleyscrivia dal 2010.

Marco, domani ti svegli con la bacchetta magica e con un tutte le soluzioni possibili per rilanciare l’Italia 

1) Le tre aree di intervento su cui agire e come (hai 140 battute per area di intervento)

Al primo posto metto le infrastrutture. Bisogna portare a compimento opere già finanziate e non finite, o peggio, mai iniziate; con un occhio particolare all’edilizia scolastica.
Il secondo posto lo dedico al binomio turismo/cultura. Un Paese come il nostro dovrebbe avere come unico obiettivo quello di puntare forte su questo, e ciò avrebbe anche un forte impatto sull’abbassamento del tasso di disoccupazione.
Terzo punto, lo sport. Un sistema sportivo che funzioni sin dalle scuole elementari creando sinergia con le associazioni sportive potrebbe essere una strada interessante per prevenire i futuri problemi “sociali”.

2) Ambiente, sicurezza e produzione. L’equilibrio perfetto secondo te

L’equilibrio perfetto sta nel rispettare l’ambiente e, nello stesso tempo, cercare di utilizzare energie rinnovabili in regime di piena sicurezza per i lavoratori

3) Tre cose concrete e fondamentali (opere, investimenti, cambiamenti) da iniziare ora

Il Terzo Valico, in modo da rendere più appetibili e più competitivi i porti liguri e avere un collegamento ferroviario più veloce possibile su Genova.
Poi un grande investimento sull’edilizia scolastica. Urge fin da subito una ristrutturazione di gran parte dei plessi scolastici e un loro adeguamento.
Terzo punto, un cambiamento culturale e di pensiero. Dobbiamo smettere di piangerci addosso. Citando John Fitzgerald Kennedy: «Non chiedete che cosa il vostro Paese può fare per voi, ma cosa voi potete fare per il vostro Paese»

4) Parliamo di cultura. Tre interventi a costo zero (o quasi) per migliorare turismo, accoglienza, attività lavorative

Intanto il coinvolgimento delle associazioni culturali presenti sul territorio, al fine di attirare interesse e turismo tramite spettacoli, mostre, ecc da loro organizzati. In merito, si possono coinvolgere anche le scuole superiori locali. Un’idea vincente potrebbe essere la creazione di un’orchestra scolastica, che valorizzi, tramite la musica, la tradizione del dialetto di quel territorio.
La riqualificazione delle aree verdi, inoltre, con il coinvolgimento dei cittadini e di conseguenza la riscoperta del vero volontariato. Le zone verdi possono poi essere utilizzate per organizzazione di eventi culturali e sportivi, sagre e/o manifestazioni che mettano in evidenza i prodotti rappresentativi del territorio.
La riscoperta degli antichi mestieri e la produzione di prodotti tipici locali oramai in fase di estinzione

5) Almeno tre motivi di orgoglio nazionale

La cultura, i dialetti, il Giro d’Italia, la cucina, l’arte, l’inno di Mameli, le bellezze del territorio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...