I Social di domani sono già qui

social_media_strategy111

Facebook, Twitter, Instagram. Ma anche tutte le integrazioni, da Periscope a Vine, in avanti. Quanto durerà? Molti dicono poco, perché nei prossimi mesi potremmo vedere una nuova “rivoluzione”.

La facciamo breve. Potremmo entrare in mille rivoli della questione, partendo dalle nuove potenzialità di Facebook Live arrivando alle Reactions (le emoticon con cui possiamo adesso “commentare” i vari post), ma restiamo in un ambito più macroscopico. Quali sono le app che andremo a scaricare nei prossimi mesi? Quali saranno i Social Media su cui ci troveremo, volente o nolente, per questioni personali o di lavoro? Scopriamolo insieme:

  • Snapchat – Sì, qui non siamo nel “nuovo-nuovo”, ma snapchat, che sta registrando decine di milioni di video ogni giorno, diventerà presto una spiaggia da sbarco per i grandi eserciti del marketing. Come? Brevi video emozionali, molto diretti, il più possibile mirati a una clientela potenziale. Giovane, molto giovane, ma non solo.
  • vTime – Scordatevi Facebook. Per ora disponibile con Google Cardboard e Samsung Gear Vr, vTime si propone come una specie di Facebook virtuale, una forma di “Second Life” (do you remember?) integrato solo con le nostre conoscenze. [Che poi verrebbe da dire: vedetevi al bar, piuttosto che indossare un visore e stare sul divano a parlare in un mondo virtuale, ma vabbè, questo concedetecelo] – https://www.youtube.com/watch?v=cUI6C_0T5_U
  • Telegram – Lo abbiamo già menzionato, è vero, e non è neanche un vero Social Network. Ma probabilmente è solo l’inizio di una nuova era di comunicazione “a fisarmonica”, dove vengono condivise informazioni specifiche (news, politica, sport) con ampie community e contemporaneamente con singoli utenti. Ne vedremo delle belle.
  • Venmo – Facciamo alla romana? Chi prenota il biglietto per l’estate? Sì ma poi mi fai un bonifico? Dimenticatevelo. Questa è la parte Social di PayPal, per capirsi. Una app in grado di far scambiare oltre 1 miliardo di dollari nel solo gennaio del 2016, in piccole somme. Serve per gruppi di persone che devono dividersi le spese, che devono unire somme, senza pagare il servizio.
  • Ello – Se il blog è morto (sì, siamo su un blog), viva il blog! E allora ecco Ello, un minestrone con ingredienti variegati ma che ben conosciamo. Prendete un etto di Instagram, frullatelo con scaglie di Pinterest, aggiungete una nuvola di Facebook e spalmate su crema di Tumblr. Una nuova dimensione para-creativa che evita come la peste la pubblicità e la vendita a terzi dei dati. Una visione “etica” del Social Networking, che vuole lasciare ampio spazio ai suoi utenti.

Siete pronti a far incetta di nuove app? Se non lo siete non vi preoccupate, siete in buona compagnia!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...