Nasce l’alleanza delle multinazionali contro l’inquinamento da plastiche nei mari

Leggiamo e ripubblichiamo dal sito Kyoto Club.

“Formata da 30 colossi, ha già investito 1,5 miliardi di dollari. L’Alleanza ha già messo a disposizione più di un miliardo di dollari statunitensi, e nei prossimi cinque anni ha già preventivato di destinare 1,5 miliardi di dollari alla lotta ai rifiuti di plastica dispersi nell’ambiente”.

Per raggiungere questo obiettivo la neonata organizzazione metterà in campo proposte, pratiche e programmi volti alla riduzione dei rifiuti di plastica, promuovendo soluzioni per la plastica usata e contribuendo alla realizzazione di un’economia circolare.

David Taylor, Chairman of the Board, presidente e Ceo di Procter & Gamble e presidente dell’Aepw, ha sottolineato: «Come è risaputo, i rifiuti di plastica sono un elemento estraneo agli oceani e a qualsiasi altro ambiente naturale. Siamo di fronte a una sfida globale seria e complessa, da affrontare con la massima rapidità e con una leadership forte. La nuova Alleanza rappresenta il massimo sforzo realizzato sino a oggi per dire basta ai rifiuti di plastica dispersi nell’ambiente. Vorrei invitare qualsiasi società, grande o piccola che sia, attiva in tutte le regioni e in tutti i settori, a unirsi a noi».

L’AEPW, collabora con il World Business Council for Sustainable Development come partner strategico per la fondazione, e ha annunciato anche una prima serie di progetti e di collaborazioni che riflettono una gamma di soluzioni per eliminare la questione dei rifiuti di plastica, tra le quali: una stretta collaborazione con le città per elaborare programmi di gestione integrata dei rifiuti attraverso il coinvolgimento di stakeholders e attori locali; la fondazione di The Incubator Network di Circulate Capital per sviluppare e promuovere le tecnologie, i modelli commerciali e gli imprenditori che combattono la dispersione dei rifiuti di plastica negli oceani; sviluppo di un progetto informativo globale open-source, fondato su dati scientifici, per supportare i progetti di gestione dei rifiuti a livello internazionale; creazione di una collaborazione con organizzazioni intergovernative; supporto a Renew Oceans per sostenere il coinvolgimento e gli investimenti localizzati.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...