Registro elettronico per la tracciabilità dei rifiuti, cosa cambia

«In base all’articolo 6 del decreto legge 14 dicembre 2018, n. 135, si comunica che a far data dal 1 gennaio 2019, il SISTRI non sarà più operativo. Eventuali comunicazioni urgenti possono essere indirizzate agli uffici della competente direzione del MATTM». Con queste due righe scarne, il Ministero dell’Ambiente comunicava a fine dicembre la fine del progetto SISTRI dal suo sito. Ecco cosa è cambiato dall’inizio del 2019 per la tracciabilità dei rifiuti in Italia: Continua a leggere “Registro elettronico per la tracciabilità dei rifiuti, cosa cambia”

Annunci

Nasce l’alleanza delle multinazionali contro l’inquinamento da plastiche nei mari

Leggiamo e ripubblichiamo dal sito Kyoto Club.

“Formata da 30 colossi, ha già investito 1,5 miliardi di dollari. L’Alleanza ha già messo a disposizione più di un miliardo di dollari statunitensi, e nei prossimi cinque anni ha già preventivato di destinare 1,5 miliardi di dollari alla lotta ai rifiuti di plastica dispersi nell’ambiente”.

Continua a leggere “Nasce l’alleanza delle multinazionali contro l’inquinamento da plastiche nei mari”

Una molecola immagazzinerà l’energia solare?

Questa la mirabolante scoperta che arriva dalla Svezia: un liquido in grado di trattenere l’energia per molti anni, per poi essere utilizzata quando serve. La Rivoluzione Copernicana dell’energia è alle porte?

Continua a leggere “Una molecola immagazzinerà l’energia solare?”

Ambiente, per l’Italia è (sempre) l’anno zero

© Corriere della Sera

Mareggiate caraibiche, tempeste al Nord e diluvi eccezionali sul Centro. Che succede in Italia sul fronte ambientale? Nuove normative, tante promesse smentite e un clima che non lascia spazio alle attese. Facciamo il punto sulla situazione. Continua a leggere “Ambiente, per l’Italia è (sempre) l’anno zero”