Come usare i Social Media per il business – Twitter

twitter_business

Dopo la prima puntata su Facebook della nostra breve guida sull’utilizzo dei Social Media come strumento di business, passiamo a Twitter. Cinguettii e uccellini azzurri, davvero? Eh sì, perché se volete parlare al mondo ormai dovete saper gestire bene alcune applicazioni sul vostro telefono. Scopriamo come Continua a leggere “Come usare i Social Media per il business – Twitter”

Annunci

Come usare i Social Media per il business – Facebook

Facebook-Business-Page

La comunicazione è cambiata, non è certo una novità. E con essa l’informazione, la pubblicità e tanti lavori connessi sono mutati, ne sono nati di nuovi, mentre altri sono praticamente scomparsi. Cerchiamo di fare una breve guida a come utilizzare al meglio i Social Media per la vostra azienda, per il vostro lavoro. Eccola!

Continua a leggere “Come usare i Social Media per il business – Facebook”

L’importanza di avere un Piano B

42150946482717454_p6b9UrVt_c

..O meglio, quella di avere un Side Project da portare avanti. Si sta sviluppando sempre di più la teoria per cui avere il cervello “impegnato” su più fronti, alcuni dei quali però a un livello squisitamente personale, sia benefico per il nostro lavoro principale. Se la parola “hobby” è ormai desueta e forse fuori luogo, nell’epoca del lavoro part-time e precario (quando c’è), si parla molto di una riorganizzazione sistemica del tempo dedicato al lavoro. Scopriamo di più.. Continua a leggere “L’importanza di avere un Piano B”

Tweet Storm, tra attivismo e marketing

twitter-storm-alison-1200Chi l’ha detto che l’uccellino di Twitter è dolce e buono? Se Facebook è ormai un surrogato di molte declinazioni della nostra realtà – dalle foto delle vacanze alla pubblicità di massa – Twitter conserva ancora la sua natura di base di leggerezza e di tendente gerarchia tra “chi seguire” e “chi segue”. Ma negli ultimi tempi si fa un grande uso dei tweet anche per cause morali ed etiche, per fermare guerre o la vendita di armi. Continua a leggere “Tweet Storm, tra attivismo e marketing”